A Biodiversità di l'India

Sta volta parleremu di u biodiversità di l'India. L'India hè in l'ecozona Indomalaya, è hè cunsiderata cum'è paese megadiversu, cù a presenza di mammiferi, acelli, rettili, anfibii è spezie vegetali.

L'India hà diverse fureste è foreste pluviali, parechji di elli, situati in l'Isule Andaman, in i Ghati occidentali, è à u nordeste di l'India.

Frà alcuni spezie endemiche Da l'India truvemu a scimmia Nilgiri, u rospu Beddome, u lione asiaticu, u tigru di Bengala, è u vulturu indianu di ciuffu biancu, per citarne uni pochi. Hè ancu assai cumunu di vede vacche, bufali, capre, lioni, leopardi, elefanti asiatichi, ecc. In India.

Vi interesserà di sapè chì l'India hà più di 500 santuarii salvatichi è 13 riserve di biosfera è 25 zone umide.

L'invasione umana devastante di e decennie passate hà messu in periculu criticu a fauna indiana. In risposta à questu, u sistema di parchi naziunali è di spazii prutetti hè statu stabilitu in 1935 è si hè sviluppatu assai. In u 1972, l'India hà promulgatu a Legge di Prutezzione di a Natura è u Prughjettu Tigre per salvaguardà l'ambiente.

A fauna ricca è variata di l'India hà avutu un impattu prufondu nantu à a cultura pupulare di a regione. A fauna salvatica di l'India hè stata u sughjettu di numerosi altri racconti è favule cum'è u Panchatantra, i Conti Jataka è u Libru di a Ghjungla.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.