Vishnu: Unu di i dii più impurtanti di l'India

Immagine | Pixabay

Vulete viaghjà in India per e vostre prossime vacanze è site interessatu à scopre di più nantu à a so cultura è i so usi? Unu di l'aspetti menu cunnisciuti per l'Occidenti hè a religione induista, assai impurtante per cunnosce u modu di pensà è di sente di l'abitanti di l'India.

A religione indù hè piena di racconti è di prodezze fantastiche eseguite da dei, semidei, demoni, umani è altre creature. Tuttavia, i dii principali di l'Induismu sò trè: Brahma, Vishnu è Shiva. Ognunu rappresenta una forza essenziale per l'esistenza di l'universu: u so creatore hè Brahma, a forza di continuità hè Vishnu è a forza distruttiva hè Shiva. Tutti è trè sò i Trimurti o "trè forme" in Sanscritu, vale à dì a trinità induista.

Chì rolu hà i Trimurti? Chì sò i rolli di ogni diu in ellu? In questu post ci approfondiremu in a religione induista per cunnosce questi trè dii è in particulare Vishnu un pocu megliu. Continuate à leghje dopu u saltu!

U Trimurti

Immagine | Pixabay

Cum'è l'aghju dettu, trè sò i dii più impurtanti di l'Induismu: Brahma, Vishnu è Shiva. Tutti formanu i trimurti è ognunu hà una forza chì ottiene l'equilibriu di l'universu, per ch'ellu ùn sia micca pussibule cuncepisce a creazione (Brahma) o a distruzzione di l'universu (Shiva). Inoltre, in verità a so cunservazione hè una putenza chì sustene l'ordine cosmicu. Hè cusì chì i fideli di sta religione capiscenu l'universu è da quì a grande impurtanza di questi dii in ellu.

Da Brahma, u Brahmanisimu hè statu fundatu in India. Un ramu di l'Induismu chì u considera cum'è u diu superiore, l'origine di tutti l'altri dii, chì sò manifestazioni di ellu. Da l'invasioni ariane, hè natu u Brahmanisimu, chì hà vistu Shiva è Vishnu cum'è divinità minori.

Quale hè Vishnu?

Ricunnisciutu in a religione indù cum'è u diu di a buntà è di a cunservazione, hè a divinità principale di u currente di u Vaisnavisimu chì hè un ramu di l'Induismu chì hà Vishnu cum'è u diu supremu. Sicondu stu currente, essendu u creatore di l'universu, stu diu hà decisu di sbulicassi in trimurti o "trè forme".

Vishnu hè incaricatu di a missione di bilancià u bè è u male in u mondu è l'omi umani li dumandanu assistenza per truvà a strada di a salvezza.

Interpretazione etimologica di Vishnu

Quandu analizeghja u nome di a divinità in u so sensu etimologicu, una parte di a radica "vis" significa stallassi o impregnà chì ghjunghjeria à sprime una di e qualità di Vishnu "quellu chì impregna tuttu".

In questu modu, si ghjunghje à a conclusione chì u so nome si riferisce à u diu chì hà impregnatu tutte e cose è l'esseri chì campanu in u mondu. Partendu da sta premessa, Vishnu ùn hè micca limitatu in tempu, spaziu o sustanza. U so putere diventa infinitu. In listessu modu, ci sò ricercatori chì sustenenu chì l'interpretazione etimologica di u nome hè "quellu esse chì penetra tuttu".

Cumu hè descrittu Vishnu?

Hè generalmente riprisentatu cum'è un diu di pelle blu cù forma umana è quattru bracci chì tenenu vari oggetti chì portanu significati diversi:

  • Un padma (un fiore di loto chì u prufumu piace à i Vishnuisti)
  • Un sudarshaná chakrá (una struzzione simile à quella purtata da i guerrieri ninja chì Vishnu utilizza per annientà i demoni)
  • Un shankhá (una cunchiglia chì u sonu in India rapprisenta a vittoria dopu avè scunfittu un nemicu)
  • Una mazza d'oru (per sfracicà i capi di i gattivi)

Hè spessu mustratu à pusà nantu à un fiore di loto cù Laksmi, a so consorte, nantu à unu di i so ghjinochji. Hè a dea di a furtuna è si manifesta in bhuti-sakti (creazione) è kriya-sakti (attività creativa). Postu chì Vishnu ùn pò micca esse parte di a so propria creatività (ahamta) o di a so energia, hà bisognu di una consorte chì sia sempre cun ellu. Per questa ragione a dea Laksmi hà da accumpagnà Vishnu in tutte e so incarnazioni.

Chì sò l'attributi teologichi di Vishnu è cumu hè veneratu?

Immagine | Pixabay

U diu Vishnu hà diversi attributi divini: uttene ciò chì vole (prakamya), superiorità (isitva), qualità di suppressione di desideri (kama vasayitva), cuntrollu nantu à l'altri (vasitva), uttenimentu di qualcosa (prapti), puteri soprannaturali (aishwaria), cunniscenza (gnana) o energia (shakti), frà parechji altri.

Ùn si sà micca sicuru quandu o cume Vishnu hà cuminciatu à esse veneratu. In e cumpilazioni di e credenze di l'Ariani (i Vedas) stu diu hè strettamente assuciatu à Indra è classificatu cum'è un diu minore. Solu dopu hè diventatu parte di i trimurti in a religione indù è u diu più impurtante di tutta sta fede.

Oghje Induisti credenu chì Vishnu incarnatu cum'è vari avatari in Terra è questu diu hè veneratu in a forma di questi avatari assiduamente.

Chì sò l'avatar di Vishnu?

Dentru l'Induismu, un avatar hè l'incarnazione di un diu, specificamente Vishnu. Hè cusì, l'equivalente di i semidiosi in a mitulugia greco-romana. Dentru u Vaisnavismu, questi avatar si sò riuniti in varie classi secondu a personalità è u rolu definitu in e Scritture.

  • Vananá: u nanu, hè surtitu in ruse-iugá.
  • Matsia: u pesciu, apparsu in satia-iugá.
  • Kurma: a tartaruga, hè surtita in satia-jugá.
  • Varaja: u cinghiale, apparsu in satia-iugá.
  • Narasinja - A mezza leone, a metà omu incarnazione. Hè surtitu in satia-iugá per scunfighja u demoniu Jirania Kashipú.
  • Parashurama: (Rama cù l'ascia), apparsu in treta-iugá.
  • Rama: u monarca di Aiodhia, hè surtitu in treta-iugá.
  • Krishna: (l'attrattiva) hè apparsu in duapara-iugá, cù u so fratellu Balaram. A maiò parte di i muvimenti visnuisti u vedenu cum'è a personificazione di Vishnu.
  • Buddha: (u sage) hè surtitu in Kali-iugá. E versioni chì ùn menzionanu micca Buddha cum'è u nonu avatar dichjara Balaram invece.
  • Kalki: u distruttore di l'impuru. Si prevede di cumparisce à a fine di kali-iugá.

Età di l'umanità

In l'Induismu un iuga hè ognuna di e quattru epoche in cui hè divisa una grande epoca o majā iuga. E quattru epoche o iugas sò:

  • Satia-iuga (era di a verità): 1.728.000 anni.
  • Duapara-iuga: 864.000 anni.
  • Treta-iuga: 1.296.000 anni.
  • Káli-iuga: era di u dimoniu Kali 432.000 anni.

U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

16 cumenti, lasciate i toi

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

*

*

  1.   l dijo

    beuk otavia c'est beurk lol

  2.   ingrid dijo

    Amu veramente tuttu ciò chì tocca à a cultura indù,

  3.   Cecilia dijo

    A verità hè, questu hè degradante. Se avissinu amparatu a scienza si rializarianu quantu disgustoso hè di leghje st'articulu.
    Povera zitella ...

  4.   david dijo

    Ùn mi piace

  5.   Ruth Maria Ortiz dijo

    Credu in a rinascita è pensu chì a zitella pò esse, sò felice per a religione indù perchè ùn anu micca persu e so credenze, valori, cultura, mi piace quella cultura.

  6.   Tamara Garcia dijo

    Mi piace ancu quella cultura, ma solu una persona hà dettu chì a poca deformazione di quella zitella hè sminuente. È chì l'aduranu cum'è Diu ...
    In corta, ognuna cù a so pazzia.

  7.   gladys dijo

    chì zitellu orribile

  8.   allegandro dijo

    A verità hè chì capiscu a zitella, credu chì sia una reincarnazione postu chì hè assai interessante ma u so corpu hè assai interessante postu chì hè uguale à Vishnu

  9.   Adelaide dijo

    Degradante, orribile, disgustante, chì bestia impressiunante

  10.   biancu rossu dijo

    Pensu chì duvemu investigà bè se andemu o vulemu parlà di qualcosa. ci pare una giuvanotta chì dice chì li piace quella cultura. Se ùn sapete micca ciò chì dite, hè megliu ùn cummentà. Quellu paganisimu chì esiste in quellu paese hè ciò chì hà distruttu i Induisti postu chì ùn ricunnoscenu micca DIO POTERE, u Diu Vivu chì esiste è l'unicu chì pò cambià a so vita scura è trista per quelle chì soffrenu oghje.

  11.   biancu rossu dijo

    Alejandro, se ùn sapete micca ciò chì si passa quì, serà megliu investigà tuttu ciò chì si trova daretu à queste cose. Chì un populu perisca per mancanza di cunniscenza ùn mi pare micca divertente, ancu menu chì crede in dei chì portanu solu morte, puvertà è disgrazia à e persone. Pensu chì parlà di a puvertà è di a tristezza in cui soffrenu quelli poveri induisti ùn hè affattu divertente.

  12.   efrain dijo

    a luce viaghja à 300,000 chilometri à u secondu, a stella più vicina à a terra hè à circa 4 anni luce, sò dati chì sfuglianu a nostra comprensione di a distanza è di u tempu, ma continuemu à crede in a magia, in a reincarnazione in u divinu in a purificazione di a nostra anima , ma ùn pudemu ancu vede l'immensità di l'universu (multiplica 300,000 X 60 X 24 X 365 X 4 hè a distanza in km da a stella più vicina à a terra) se a sabbia di tutte e spiagge di u mondu, ogni granu di sabbia seria à pena una galassia chì, à u so tornu, cuntene milioni di stelle è noi appartenimu à una di quelle galassie. Si tratta veramente solu di campà è di lascià campà, ùn ci hè altra vita, ùn ci hè altra ora, crede in un essere divinu hè più faciule ch'è di spiegà l'universu infinitu in u quale ùn simu guasi nunda. HÈ GHJUNTA L'ORA DI RISCIAVATI

  13.   anicurnal dijo

    Ti duverebbe dà un colpu per mette quella foto, scemu

  14.   danii dijo

    bonghjornu .. vogliu solu .. mustrateci .. fighjate u fronte .. u simbulu ch'ellu porta .. è paragunatelu cù u simbulu di l'Egizziani. sopra a so testa .. grazie .. hè interessante ..

  15.   XURB dijo

    PENSU CH THE U PECCATU ùn hè micca da u zitellu chì hà scrittu u blog, postu chì l'infurmazione ùn hè micca male, è u chjaru dice a mitulugia indiana, fendu riferimentu à ciò chì si crede quì, a verità, a discussione ùn hè micca in casu di ferita o micca A SUA RAPPURTA SULLE COSA ... COSA CREDE O NON IN QUELLA CULTURA È A DECISIONE DI TUTTI ... È NON CI HÈ NESSUNA DISCUSSIONE DI QUALCOSA QUI. U Cattivu hè a FOTOGRAFIA PERCHÈ PUBLICA PARTI INTIME DI A RAGAZZA, DEVONU CUPRÀ A SIA FACCIA È I SUI ORGANI ...

  16.   Manthus dijo

    Rispettu a so cultura ma perchè adurà false immagini cù a ragione chì anu miseria miseria ritardata cù i so panni di pagliacciu è ancu u ritardu di a so mente non solu abbastanza core ma ancu intelligenza, ùn hè micca stupente ch'elli anu figlioli deformati da a credenza di i so dii ridiculi.