Paesi di Jaén

Vista di Cazorla

Cazorla

E cità di Jaén sò un ghjuvellu micca ancu scupertu da u turismu di massa. U fattu chì a pruvincia ùn abbia un mare hà fattu chì i visitatori anu preferitu u cunfini di Granada, micca menu bellu à propositu.

Tuttavia, in a pruvincia di Jaén pudete truvà paisaghji meravigliosi integrati in u Parchi naturali di e Sierras de Cazorla, Segura è Las Villas, da Sierra Magina, da Sierra Andújar y da Despeñaperros. Senza scurdassi di i spettaculari aliveti o riserve naturali cum'è quelle di Honda Lagoon y Laguna di Chinche. È, cù tuttu què, cità nichjate in lochi unichi cù molta storia chì si pò vede in u so patrimoniu munumentale. Se vulete cunnosce e più belle cità di Jaén, vi invitemu à seguità ci.

E cità di Jaén chì duvete visità

Alcune di queste cità sò à livante di a pruvincia, altre sò à u nordu è un terzu sò à livante o à punente, ma tutte anu un denominatore cumunu: a so bellezza ùn lascia nimu indifferente. Andemu à cunnosce li.

Cazorla

Incadratu da u Sierra de Jaén, Cazorla hè un esempiu perfettu di ciò chì vi diciamu. Situatu in un ambiente naturale maravigliosu, combina a tipicità di e so strette strette è ripide di case bianche cù monumenti impurtanti chì li anu attribuitu a categuria di Beni d'Interessu Culturale.

Un must see in a cità hè u Castellu di Yedra, chì a dumineghja da a cima di a cullina Salvatierra è chì hè stata custruita trà u XI è u XIII seculu. Hè assai bè cunservatu è drentu truverete u Museu di l'Arte Populare è di e Custume di l'Alt Guadalquivir.

Pudete ancu vede in Cazorla e ruvine di u castellu di i Cinque Anguli è di u Chjesa rinascimentale di Santa Maria di Gracia. È ricumandemu ancu u palazzi di La Merced è Vicaría; a Casa è a Funtana di e Catene, Stile Herreriano; u Chjesa di a Madonna Vergine del Carmen, cù a so torre ottagonale, o l'ermiti di a Virgen de la Cabeza è San Miguel.

L'ermita di San Miguel

Ermita di San Miguel

D'altra parte, se visitate a cità è vi piace a camminata, magnifichi percorsi attraversu u Parcu Naturale di e Sierras de Cazorla, Segura è Las Villas. Alcune di elle sò quella chì va da Cerrada de los Utreros à u Saltu di l'Organi, quellu di u fiume Tus o quellu di u reservoir Tranco, chjamatu ancu Félix Rodríguez de la Fuente.

Segura di a Serra

In u stessu parcu naturale cum'è u precedente hè Segura de la Sierra, chì face parte di a rete di I Più Belli Paesi di Spagna è chì hè statu ancu dichjaratu Cumplessu Artisticu Storicu.

U so munumentu più emblematicu hè u Castellu mudèjar, chì impressiona da a cima di a cità cù e so muraglie è e so torre in cundizione perfetta. Di fattura araba, hè stata dopu servita da residenza di u Gran Maestru di l'Ordine di Santiago.

U Bagni arabi da l'undecesimu seculu; u chjesa di a Madonna di u Collado, Accantu à u Fontana Imperialeè u Town Hall, cù una bella facciata plateresca. Ci hè ancu un munimentu à u pueta Jorge Manrique, ancu se a so origine hè dibattuta cù Paredes de Nava, in Palencia.

U castellu di Segura de la Sierra

Castellu di Segura de la Sierra

Bagni di l'Encina

Situatu à mezu Sierra Morena, sta cità hè una di e più pittoresche di a pruvincia di Jaén. A so vechja cità hè Beni d'Interessu Culturale, cù u chjesa di San Mateu, induve si pò vede una pittura attribuita à Bartolomé Esteban Murillo, è l'ermiti di Jesús del Camino, a Vergine di l'Encina è u Cristu di u Llanu, cù u so vestibule baroccu.

Ma, soprattuttu, in Baños de la Encina spicca l'imponente Castellu di Burgalimar, chì, custruitu in u 968, hè unu di i più antichi d'Europa. Hè una furtezza di l'epica Omeia chì si compone di quattordici torri è un accintu di muri merlati. Dapoi u 1931 hè Munimentu Naziunale è, se vi cullate, gode di una vista impressiunante sia di a Sierra Nevada sia di l'uliveti di a pianura.

Infine, pudete visità in questa cità a cità di Penalosa, un situ archeologicu argaricu di l'età di u bronzu chì mostra ciò chì un ghjornu puderia esse un nucleu impurtante di sfruttamentu metallurgicu di u ramu.

Castellu di Burgalimar

Castellu di Burgalimar

Baeza una maraviglia trà e cità di Jaén

Menzione particulare trà e cità di Jaén merita sta cità circundata da alivi è chì si trova in u centru esattu di a pruvincia. Questu hè dimustratu da un circulu marcatu à u primu passu di a so Merria, per via un bellu edifiziu platerescu. È duvemu fermà di più in Baeza perchè hè statu dichjaratu Patrimoniu Mondiale in 2003 in ricunniscenza per u so valore monumentale impressiunante.

Duvete vede in Baeza un numeru infinitu di meraviglie appartenenti à diverse epoche, culture è stili artistichi, ma ne mettimu in evidenza alcune. Prima di tuttu, duvete visità u Piazza Santa Maria, centru neurale di a cità. In questu pudete vede u Cattedrale Rinascimentale di a Natività di a Madonna è, appiccicati, e chjame Municipali alti, da u listessu periodu; u fontana di Santa Maria, custruitu in u 1564; u Seminariu di San Felipe Neri è, accantu à a porta di Barbudo, u vechju Università Santa Trinità, un bellu edifiziu manieristu.

Duvete ancu vede u Piazza del Pópulo o Los Leones, induve si trova a porta di Jaén, chì appartene à u vechju muru, è u A casa di Pópulo, un edifiziu platerescu impressiunante. Micca menu impunente hè a facciata di u Palazzu Jabalquinto, unu di i numerosi in Baeza. Se vulete vede di più, vene à u case di Avilés o Los Canónigos è à Palazzu Rubín de Ceballos.

D 'altra banda, A spassighjata Hè u nome datu à a Piazza di Spagna, porticata à u stile castiglianu. In questu sò u Torra Aliatares, la Alhondiga, u Tank, u Balcone di u Cunsigliu o Municipi Bassi, la Chjesa di l'Immaculata Cuncezzione è u Cunsigliu municipale, chè no avemu digià mintuvatu.

Infine, in a periferia di Baeza pudete truvà u chjese di San Paulu, Gòticu di u XVu seculu, di San Andres, Rinascimentu di u XV è Da El Salvador, Gotico-mudèjar di u XIII. È ancu ellu Castellu di Jarafe è u Hacienda La Laguna, tramindui beni di interessu culturale. In breve, è cum'è pudete vede, Baeza solu merita una visita.

A Piazza di u Pópulo

Piazza Pópulo

Ubeda

Dichjaratu Patrimoniu Mondiale à tempu à u precedente, Úbeda hè l'altru ghjuvellu trà e cità di Jaén. Cunnisciuta cum'è "a cità di e colline", si distingue, cum'è in Baeza, una impressiunante Cumplimentu munumentale rinascimentale.

À l'urbanisimu di tandu appartene u Piazza Vazquez de Molina. Solu in questu avete un gran numeru di edifici spettaculari da vede. Frà i religiosi, u chjesa di Santa Maria di i Reali Alcázares, chì hè un Munimentu Naziunale, è u Cappella Sacra di u Salvadore, cù a so imponente facciata plateresca.

In quantu à e custruzzioni civili, duvete visità u U palazzu di Dean Ortega, chì hè un Beni d'Interessu Culturale; quellu di Don Rodrigo Orozco; quellu cù e catene y quellu di u marchese di Mancera. Tutti sò di fattura rinascimentale, ma più vechja hè a chjamata Prigione di u Vescu. Questu hè attualmente u Palazzu di Ghjustizia è i travaglii di ristrutturazione anu trovu resti di una antica necropoli celtica.

D'altra parte, avete u recintu intramurale di Úbeda. In questu hè u Piazza di u Maghju, cù una statua spettaculare di marmaru di San Ghjuvanni di a Croce. È ancu ellu Ospedale di i Vechji Onori di Salvador, dichjaratu ancu Situ d'Interessu Culturale; u vechju Municipali, cù a so doppia arcata in stile talianu; U palazzi di i conti di Guadiana è Vela de los Cobos, è e chjese San Petru, in stile rumanicu, è San Paulu.

Tuttu què senza scurdassi di u cunventu San Miguel è u oratoriu di San Juan de la Cruz, baroccu l'ultimu, è ancu u monasteru di Santa Chjara, cù dui chjostri impressiunanti, unu rumanicu è l'altru mudèjaru.

In ogni casu, pudemu menzionà u Casa di e Torri, u Palazzu di Don Luis de la Cueva o quellu cù e marche di u Contadero è ùn finisceriamu micca a lista di i monumenti chì pudete vede in Úbeda. Ma vi parleremu di l'impressionante mura di a cità, cù e so torre è e so porte, da u cima di i quali avete una vista magnifica di a Sierra de Cazorla è di a pianura di l'alivi.

A piazza Vázquez de Molina (Úbeda)

Piazza Vazquez de Molina

Alcala la Real

Situatu à u suduveste di a pruvincia, si distingue trà e cità di Jaén per a so impunente fortezza di La Mota, cunservatu magnificamente. Data di u periodu nasridu (XIIImu seculu) è risponde, dunque, à a struttura tradiziunale di e cità di l'Andalusia musulmana.

Di cunsiguenza, hà trè zoni chì si sovrapponenu. L'esternu hè u recintu muratu induve eranu parechji periferi. U mezu hè a citadella, chì occupa tuttu u pianu di u Cerro de la Mota è hè siparata da a precedente da un altru muru cù parechje porte cum'è quelle di Las Lanzas è di Santiago. Infine, l'internu hè occupatu da a furtezza o u palazzu di u signore di a cità, cù u so donu.

Dentru a fortezza stessa hè u Chjesa principale di l'abbazia, una custruzzione in stile Rinascimentale di u maestru di Granada Ambrosio de Vico, cù una bella decorazione plateresca à l'internu. D'altra parte, pudete ancu vede u palazzu di l'abbazia, un magnificu edifiziu neoclassicu di u XVIIIu seculu chì si distingue per u so chjostru cù trè arcate. Attualmente, ospita ancu u Museu è Centru d'Interpretazione d'Alcalá la Real.

L'Iruela

Situata nantu à e pendite di a Sierra de Cazorla, hè una di e cità più uniche di Jaén per e so strette strette cù case bianche. Ma sopratuttu per a so torre di castellu, chì pare esse in equilibriu nantu à una petra senza cascà.

Hè unu di i resti di u Fortezza almohade chì sò cunservati in La Iruela, ma duvete ancu visità u Chiesa di Santo Domingo, un tempiu rinascimentale chì si trova trà i muri di u castellu stessu.

Vista di Alcalá la Real

Alcala la Real

marti

In u nostru percorsu per e cità di Jaén arrivemu à un altru ghjuvellu monumentale di a pruvincia. Cù origini chì si perdenu in a preistoria, sta cità hè stata cunfigurata intornu à l'immensa collina chjamata, precisamente, u Rocca di Martos.

Questu hà fattu chì u so centru storicu sia cumpostu di strade tipiche tortuose è ripide chì li anu datu e categurie di Beni d'Interessu Culturale è di Cumplessu Storicu-Artisticu. E so custruzzione più prominenti sò u castellu di La Peña, custruitu à u XIV mu seculu da l'Ordine di Calatrava è chì hè in ruvina, è quellu di a Villa o Fortezza inferiore, duve duvete fighjà u Torra Almedina, cù i so quasi vinticinque metri è a so machicolazione nantu à u tettu.

Dentru u stessu recintu hè u preziosu Santuariu è Campanile di Santa Maria di a Villa, chì a so urigine risale à u XVu seculu. Tuttavia, u tempiu attuale hè statu custruitu à a fine di a Guerra Civile, dopu avè demolitu u precedente chì era statu dannighjatu. Tuttavia, risponde à u stile neo-baroccu.

Questu ùn hè micca u solu edifiziu religiosu impurtante in Martos. Pudete ancu visità u Chiesa Parrocchiale Reale di Santa Marta, di u XIVu seculu è chì accoglie l'imaghjina di a santa patrona di a cità: Santa Marta di Betania. Cumplementu di stu tempiu, u Cappella di u nostru Babbu Ghjesù Nazarenu in u so internu ci sò affreschi barocchi d'Antonio María Reinoso.

Piazza di a Custituzione Martos

marti

Cumpiglianu u patrimoniu di l'architettura religiosa di Martos u munasteru di a Santa Trinità, cù una bella cuperta di ordine tuscanu; u Vieux Hôpital et église de San Juan de Dios è u ermiti di Santa Lucia, San Miguel è San Bartolomeu, st'ultimu di u XIII mu seculu.

In quantu à l'architettura civile di a cità di Jaén, in più di i castelli, pudete visità u Vechja Prigione è Cabildo, cunsideratu una maraviglia di u manierisimu andalusinu; u Funtana Nova, da Francisco del Castillo, cum'è quellu precedente; u ponte rumanu è u Novu Cerculu d'Amicizia, un edifiziu di u principiu di u XNUMXu seculu custruitu in un stile ecletticu-baroccu.

Aldeaquemada, a natura di e cità di Jaén

Ancu se sta cità hà munumenti cum'è u bellu Chjesa di l'Immaculata Cuncezzione, Stile culuniale è u Decima Fattoria è Labradori, da u diciottesimu seculu, spicca perchè vicinu ad ellu si trova u situ d'arte rupestre di La Table Pochico.

Ma soprattuttu, duvete visità sta cità perchè hè in piena Parcu Naturale Despeñaperros è hà lochi naturali impressiunanti. Ùn mancate micca Area Naturale di a Cascada de la Cimbarra è e so scogliere.

Forni

Cum'è a precedente, si trova in un parcu naturale, quellu di e Sierras de Cazorla, Segura è Las Villas, di quale v'avemu digià detta prima. Inoltre, visitate u vostru casteddu, una fortezza musulmana impressiunante chì hè un Beni d'Interessu Culturale, è u Chjesa di a Madonna di l'Assunta, una bellezza gotica di u XVIu seculu.

Vista di Hornos

Forni

Alcaudete, per finisce u giru di e cità di Jaén

Infine, duvete visità Alcaudete. Hà ancu un castellu cunnisciutu cum'è u palazzu, chì domina a cità nantu à una cullina. Hè stata custruita da l'Arabi è espansa da i Cristiani. Duvete ancu vede in a località u chjesa di Santa Maria a MaiòGoticu, ancu se a so magnifica torre hè più tardi; u Merria, custruitu à u XVIIIu seculu è chì risponde à u Baroccu; u Cunventu di Santa Chjara o u Fontana di a Villa.

In conclusione, vi avemu fattu passà per e cità di Jaén chì sò essenziali da visità perchè sò trà i più belli è monumentali in Andalusia. Ma ci sò altri cum'è Carolina, cù i so palazzi barocchi è neoclassichi; Begijar, una vechja fattoria musulmana; Guarroman, fruttu di a culunizazione di Sierra Morena à u XVIIIu seculu, o Sabotà, tuttu hè una maraviglia di l'architettura rinascimentale. Ùn vulete micca scuntralli?


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

*

*