Gola di La Hermida

Veduta di a gola di La Hermida

Gola di La Hermida

A gola di La Hermida hè una di e meraviglie naturali offerte da u Picos di Europa. Hè cumpostu da un inseme di gole chì portanu à u principale, chì à u so volta hè u Lettu di u fiume Deva. Hè una cavità tamanta di muri di petra calcare chì, in certi punti, righjunghjenu i XNUMX metri d'altitudine.

Si stende per vintunu chilometri, ciò chì ne face a gola più longu di tutti España. Si unisce à a cità asturiana di Pane cù u Cantabru di POTTI attraversu a strada naziunale 621. È custituisce un ambiente naturale impressiunante chì, frà altre cose, hè statu dichjaratu Locu di Importanza Cumunitaria y Zona di Prutezzione Speciale per l'Accelli (ZEPA). Se vulete cunnosce a gola di La Hermida, vi invitemu à esploralla cun noi.

Cosa da vede in a gola di La Hermida

A prima cosa chì si distingue in questa gola hè a imponente è maravigliosu ambiente naturale chì cunfigurate. In u ghjargalu crescenu lecce, lecce, fagi è lecce. In listessu modu, accoglie una fauna unica in cui spiccanu i camosci è ancu l'uccasu orsu brunu. Ma sopratuttu, hè un ecosistema impurtante per l'aculi è i vulturi di a sottuspezia di u vulturu barbutu.

I punti di vista

In tutta a gola di La Hermida ci sò parechji punti di vista chì vi danu una vista impressiunale di i Muntagni Cantabri. Stà à mezu à elli quellu di Santa Catalina, assai vicinu à u quale pudete vede i resti di a chjamata Bowling di i Mori, una antica furtezza araba di l'VIII seculu. È dinò quellu di Castro Verdeja, situatu in a cità di Linares.

A via ferrata

Se vi piace l'avventura, duvete sapè chì in a gola hè u via ferrata di La Hermida, chì hè unu di i primi à esse creati in Cantabria. I so ponti tibetani ùn sò micca adatti à tutti, postu chì sò suspesi trà alte muntagne. Accantu à unu d'elli truverete scale chì falanu finu à l'altura di u fiume Deva.

Vista di i Pannelli

Pane

E piscine chì custituiscenu questu anu gode di fama dapoi l'antichità. Sò pieni di e surgenti chì scorri à circa sessanta gradi centigradi. In fattu, finu à l'anni quaranta ci era un spa assai riesciutu in a zona chì hè statu ristrutturatu è riapertu in u 2006.

D’altronde, ancu se pò sembrà stranu per via di l’orugrafia, pudete ancu gode di munumenti in a gola di La Hermida. Pudete visità li in e cità chì ci sò. Andemu ancu à cunnosce li.

I paesi di a gola di Hermida

Se viaghjate a gola in direzzione nordu-sud, pudete truvà parechje cità. Micca tutti sò in u lettu di u fiume Deva, certi si stendenu longu à e pendite chì a inquadranu, ma sò tutte cità assai belle.

Unquera

Sta cità hè l'entrata da a costa à a gola di La Hermida, è dinò a prima cità in Cantabria dopu avè lasciatu l'Asturia. A so più grande attrazione hè Estuariu di Tina Mayor, un estuariu induve u Deva scorri in u mare Cantabru. À una fine hè u Capu di San Emeteriu, duv’ellu ci hè un fanale chì pare esse in traccia di cascà in mare per via di a pendita di u terrenu induve hè situatu. Digià in a località, avete un casco storicu furmatu da case tipiche di a costa di Santander.

Pane

Capitale di u cunsigliu asturianu di Peñamellera Baja Hè una di e destinazioni preferite per l'alpinisti. Per questa ragione, in l'ultimi anni hè stata sviluppata attraversu u turismu d'avventura. Pudete ancu vede in questa cità u palazzu di San Román, un cumplessu architetturale tradiziunale chì hè statu custruitu à u XVIIu seculu è hè cumpostu da una casa rurale è da una cappella indipendente.

Ùn hè micca u solu palazzu di a cumuna. On Abandames hai quellu di Palenque y quellu di La Cajiga. Ma più impurtante hè u grotta di La Loja, una galleria sotterranea di circa centu metri induve ci sò Pitture rupestre paleolitiche.

Vista di l'estu di Tina Mayor

Estuariu di Tina Mayor

L'Hermida

A cità chì dà u so nome à a gola appartene à a cumuna cantabrica di Penarrubia. In La Hermida duvete vede u chjesa paruchjale, custruitu in u 1970 ma cù un bellu stile mudernistu. Inoltre, à l'internu accoglie una effigi di La Dolorosa di u XIXu seculu. Pudete ancu visità u ermita di San Pelayo, chì hè guasgi ottu seculi è u Spa di sorgenti termali chì vi avemu parlatu prima. Si trova in un edifiziu di u XIXu seculu.

Caldas

Situata in u listessu cunsigliu di Peñarrubia, sta piccula cità hà u ermita di San Petru, di stile rumanicu è chì accoglie parechje sculture. Frà questi, spicca quellu di San Paulu, chì risponde à u goticu-fiamminghju di u XVu seculu è hè pulicromu.

Linares

Capitale di u cunsigliu di Peñarrubia, si trova nantu à una cullina chì dumina a gola di La Hermida. Da sta cità si pò andà fin'à Virdiu de Treslajorá peak, di guasgi dodeci centu metri, è, continuendu a muntagna, ghjunghjerete à u Gamonal, di quasi tredeci centu.

In Linares, pudete ancu vede u chjesa di San Andrè, chì include resti di un altru rumanicu, è u torre di pontone, un bastimentu merlatu di u XNUMXu seculu chì hè Beni d'Interessu Culturale dapoi u 1992. St'ultimu appartene à u chjamatu torre difensive di a Cantabria, custruitu cum'è prutezzione da e famiglie nobili di a zona è di grande influenza in u sviluppu di u architettura muntagnola dopu.

Lebeña

In u nostru viaghju attraversu a gola di Hermida, simu ghjunti à Lebeña, u puntu d'accessu à a gola da u sudu. In sta piccula cità di appena centu abitanti, ci hè un ghjuvellu di u prerumanicu: u chjesa Santa Maria, chì hè dinò Beni d'Interessu Culturale.

Foto di Santa Maria di Lebeña

Santa Maria di Lebeña

U tempiu risponde più specificamente à ciò chì oghje si chjama l'arte di a ripupulazione è era chjamatu prima mozarabicu. In altre parolle, u stilu architetturale si sviluppau trà u IXu è l'XNUMXu seculu in e zone induve i cristiani si sò stallati mentre avanzavanu versu u sudu di a penisula iberica.

Cusì, hà un pianu basilicale cù trè navate cù una testata furmata da tante cappelle absidali separate da arcate di mezzu circulu. Ma più unicu hè u fattu chì hè u primu in Spagna in u quale u cosiddettu pilastru cumpostu crucifissu.

Mette ancu in risaltu u so retaule maiò baroccu, in legnu policromu è cù l'imaghjini di u Vergine di Betlemme, una scultura spagnola-fiamminga di u XVu seculu. In e cappelle, avete ancu duie retable più chjuche in stile rinascimentale. Accantu à a chjesa, ci era un tassu cunnisciutu cum'è quellu di Lebeña, chì era unu di i più antichi di tutta a Cantabria. Sfurtunatamente, hè cascatu qualchì annu fà.

POTTI

Benchì sta cità cantabrica ùn sia micca strettamente in a gola di La Hermida, hè di primura chì a visiti se passate per a zona. Perchè hè una vera meraviglia. Per principià, tutta a villa hè classificata cum'è Inseme storicu attraversu quartieri cum'è quelli di u Solana o Sun, cù i so carrughji lastricati chì correnu sottu à arcate.

Inoltre, duvete vede u Torra d'infantatu, una furtificazione di u XNUMXu seculu chì appartenia à Íñigo López de Mendoza, u famosu pueta medievale più cunnisciutu cum'è Marchese di Santillana. Si tratta di una custruzzione di sommità cun rinforzu di sassu finitu in una barbacana cuntinua incurunata da merli. Dapoi u 1985 hè Beni d'Interessu Culturale.

A torre di l'Infantatu (Potes)

Torre di l'Infantatu

Duvete ancu visità u chjesa San Vicente, chì hè statu custruitu trà i seculi XIV è XVIII è hè dunque un compendiu di stili gotici, rinascimentali è barocchi. Hà ricivutu ancu una valutazione di l'attivu, induve appruvatu, Munimentu Artisticu Storicu.

Infine, in u vicinu Fonte di ci hè u Teleferica chì cullà à u Punto di vista di u cavu. Se vulete avè una vista imbattibile di u Valle di Liébana in particulare è u Picos di Europa in generale, duvete cullà in questu osservatoriu.

Per i camminatori ci sò numerosi percorsi chì l'anu purtatu. È, per quelli menu abituati à marchjà, ci hè a funivia stessa, chì supraneghja una goccia di quasi mezu chilometru in solu trè minuti. Tuttavia, se tenete contu chì a basa hè à mille metri di distanza, puderete deduce chì u puntu di vista sopra menzionatu di u Cavu si trova mille ottu centu. Immaginate u Fotografie chì pudete uttene da questu osservatoriu.

Cumu pudete vede, sò assai meraviglie naturali è architetturale chì vi offre a gola di La Hermida è e cità chì a marcanu. Ma, in più, a zona si distingue per avè un magnificu gastrunumia. È dopu tanta visita, vularete manghjà qualcosa.

Cosa da manghjà in i paesi di a gola di Hermida

Unu di i prudutti tipichi di a zona hè u squisitu truite da u fiume Deva. In fattu, in Lebeña ci hè una cunserva impurtante di truite è ancu in a gola ci hè un munimentu per questu pesciu. Ma u Salmon.

Frisuelos

frisuelos

In listessu modu, e cità di a gola di La Hermida spiccanu per a so varietà di casgi. Per esempiu, in Panes u famosu U furmagliu monacu, fattu cù u latte di vacca. Più fama hà ancu Picón Tresviso-Vejes è u fumatu da Áliva.

In quantu à i piatti tipichi, u boroni o pane ripienu di sangue è grassu di porcu, cipolla, prezzemolo è sale. Ma soprattuttu, ùn ci vole micca à scurdà si chì Potes, situatu à un'estremità di a gola di La Hermida, appartene à u Regione di Liébana, chì hè statu dichjaratu di eccellenza gastrunomica.

Dunque, in a vostra visita à a gola, avete da pruvà u squisitu stufatu libanianu, chì hè fattu cum'è a muntagna ma sustituendu i fasgioli per i ceci cultivati ​​in i giardini di a zona. In quantu à e carni, si distingue sia u boiu, l'agnellu o u caprettu, sia a cacciagione, in particulare da Ghjabalí è di cervi. Inoltre, u salsicce, frà i quali spicca a salciccia chì hè fattu in un modu speciale.

Infine, riguardu à u dolce, u miel di a zona. In listessu modu, pudete piglià un cagliata o a Cagliata. Tuttu què senza scurdassi di u menu pupulare è gustosu ligami di Unquera è ancu di u frisuelos di Liébana. È per finisce un pastu cusì diliziosu, avete a chjama tè di u portu è un magnificu vinu dolce chì i nativi chjamanu brindisi o un micca menu eccellente vinaccia.

In fattu, Potes tene un festival dedicatu à sta bevanda ogni annu. U Festival di Orujo Si face u secondu weekend di nuvembre, cù premii per i "vechji orujeros" è l'illuminazione di l'Alquitaras induve stu liquore hè distillatu. A celebrazione hè stata dichjarata in u 2012 Festa di Interessu Turisticu Naziunale.

Vista di Linares è i Picos de Europa

Linares è i Picos d'Europa

Cumu ghjunghje à a gola di Hermida

L'unicu modu per ghjunghje in questa zona di i Picos d'Europa hè da autostrada. Per ghjunghje à Pane da Asturianu, duvete circulà nantu à l'autostrada o autostrada di u Cantabru A-8. À l'altitudine di Unquera, avete da spegne da u N-621 chì vi purterà direttamente in a capitale di Peñamellera Baja.

Pudete seguità una strada diversa per ghjunghje à Lebeña o Potes da Cantabria. Tuttavia, viaghjerete per e strade di a cuntea in peghju condizioni. Dunque, a nostra raccomandazione hè chì andiate ancu in Unquera è allora vi deviate da listessa N-621. Cuntinuendu longu questu, dopu avè passatu i dui Panes è a gola di La Hermida stessa, ghjunghjerete Lebeña è dopu à POTTI. A strada hè in cundizione megliu è hè una strada più diretta.

In cunclusione, se cercate un locu chì vi offre Viste maravigliose di natura salvatica è imponente, piatta è inaspettata munimenti chì vi sorprendenu è un gastrunumia Cunsistente è deliziosu, a vostra destinazione hè a gola di La Hermida, in a parte di i Picos de Europa chì face a fruntiera naturale trà l'Asturie è a Cantabria.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

*

*

bool (veru)