Le visite essenziali quando si viaggia a Barcellona

Tu viaggio a Barcellona? È una delle visite più programmate per tutti i tipi di turisti e, naturalmente, non siamo sorpresi. È la seconda città più popolata della Spagna e in essa possiamo trovare vari tesori realizzati sotto forma di monumenti e gastronomia.

L'unione di tutto questo ne fa un altro dei punti da visitare. Pertanto, se arrivi poco e non hai molta idea da dove cominciare, ti lasciamo con alcuni di quelli visite che devi fare a Barcellona. Alcuni di quelli che menzioneremo sono siti del patrimonio mondiale. Li scopriremo?

Viaggia a Barcellona e visita la Sagrada Familia

Una delle tappe più obbligatorie quando si viaggia a Barcellona è questa. Conosciuta da molti e ammirata dalla stragrande maggioranza, è così che sorge la Sagrada Familia. Questa basilica è uno dei punti chiave e è stato progettato da Antonio Gaudí, come molti di voi sanno. È iniziato nel 1882 ma è continuato in costruzione per molto più tempo. Uno dei monumenti più visitati dove all'esterno sono rappresentati sia il giudizio finale che l'inferno o la morte. Puoi visitarlo e scoprire le colonne originali al suo interno.

Las Rambas e il suo centro storico

Sono molti i turisti che si stanno preparando a viaggiare a Barcellona, ​​da diverse parti del mondo. La verità è che ha un'ottima combinazione di mezzi di trasporto, tra i quali l'aereo è ancora il preferito da molti. Quando voli e non vuoi avere problemi di parcheggio o tempi di attesa, è sempre preferibile andare sul sicuro. Come? Bene, lasciando l'auto in Parcheggio dell'aeroporto di Barcellona. In questo modo avrai tempo per goderti il ​​viaggio, di cui si tratta veramente.

A partire da questo, una volta a terra torniamo al centro storico. Un'altra delle parti altamente visitate, tra le quali segnaliamo Las Ramblas, una zona del lungomare che copre il vecchio porto, il centro e Plaza de Cataluña. Ad ogni passo, potrai incontrare artisti di strada, varie bancarelle o caffetterie, tra molti altri stabilimenti. Inoltre, non dimenticare che qui puoi ammirare il Gran Teatro Liceo, ad esempio.

Il quartiere gotico

Abbiamo accennato al suo centro, ma ora in modo più concreto, ci ritroviamo con un altro dei luoghi unici e speciali. Una delle caratteristiche vitali di questo luogo è che conserva ancora dettagli del periodo romano, che lo rendono ancora più attraente. Ma è stato il medioevo a plasmarlo con i suoi palazzi in stile gotico. Sia la sua cattedrale che le sue strade strette ti faranno perdere in loro e ti porteranno a vivere un'epoca passata.

Paseo de Gracia e i suoi grandi gioielli

Una delle strade più importanti, anche se, come si vede, il Barcellona ha molti punti che lo sono. Ma in questo caso, sono le opere architettoniche a farla da protagonista. Un buon esempio di loro è che qui troviamo la Casa Amatler o Casa Batló, anch'essa realizzata da Antonio Gaudí e che è un'espressione del modernismo catalano. D'altra parte, c'è il file Casa Milà, che proveniva da una famiglia borghese che ha una specie di colonne sul tetto che sembrano guerrieri.

Parco Güell

Questo parco pubblico è Patrimonio. Va detto che è ancora opera di Gaudí ma in questo caso dalla fase naturalistica, cioè dal primo decennio del XX secolo. La libertà e la fantasia dell'artista si fondono in un altro dei luoghi più essenziali. Distingueremo in essa, i padiglioni d'ingresso così come lo scalone o la cosiddetta Sala Ipostila (Sala delle 100 colonne) che si trova sulla precedente. Senza dimenticare la piazza e tutte le strade che la compongono.

Goditi le migliori viste dai punti di vista

Oltre ai quartieri e alle cattedrali o alle chiese e persino ai parchi, è anche vero che quando viaggiamo, ci piace riportare alla mente ricordi da punti diversi. Punti che saranno sempre fondamentali se pensiamo che da essi si possano ottenere ottimi punti di vista. Per questo i punti di vista sono sempre presenti. Viaggiare a Barcellona sta andando avanti Montjuic, 175 metri di altezza, o a Tibidabo circa 500 metri. quale ti piace di più?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*