Opere del maestro Alejandro Obregón

pittore alejandro obregón

Alejandro Obregon è considerato come uno dei grandi pittori ispanici americani del XX secolo. Le sue creazioni sono state a lungo elogiate sia per le innovazioni pittoriche che hanno apportato sia per l'oggetto delle sue opere, che hanno sempre affrontato questioni controverse.

Obregón è nato a Barcellona (España) nel 1921. Tuttavia, a soli 6 anni andò a vivere nel paese di suo padre, Colombia, insieme al resto della sua famiglia. La sua giovinezza è segnata da lunghi soggiorni in entrambi i paesi e da numerosi viaggi negli Stati Uniti, in Francia e nel Regno Unito.

La sua formazione artistica si è svolta alla School of Fine Arts di Boston e alla Llotja di Barcellona. Immerso in numerose influenze culturali e artistiche europee, si stabilì finalmente nella città di Cartagena de Indias. Lì, Obregón fece amicizia con grandi artisti colombiani come Ricardo Gómez Campuzano, Enrique Grau, Santiago Martínez o il colombiano-tedesco Guillermo Wiedemann. Con alcuni di loro ha lavorato a stretto contatto e ha iniziato a sviluppare il proprio stile.

Era anche un membro del cosiddetto Gruppo Barranquilla, che ha riunito i principali artisti e intellettuali colombiani della metà del secolo.

condor

Il condor è uno dei motivi ricorrenti in molti dei dipinti di Alejandro Obregón

All'età di 24 anni, Alejandro Obregón ha iniziato ad essere riconosciuto a livello nazionale con la sua partecipazione al V Salone Nazionale degli Artisti della Colombia, 1944, ricevendo le migliori recensioni. Anni dopo, dopo un viaggio nell'Europa centrale, consolida il suo stile e divenne il massimo rappresentante della corrente di espressionismo figurativo nelle terre americane.

Nella sua vita personale si è distinto per il suo matrimonio con il pittore inglese Freda sargent, che ha sposato a Panama. Successivamente ha divorziato per risposarsi, questa volta con la ballerina Sonia Osorio, fondatore del Ballet de Colombia. Con lei ha avuto un figlio, Rodrigo Osorio, noto attore cinematografico e televisivo. Anche la passione per la velocità e le auto da corsa è stata una costante nella sua vita.

alejandro obregon

Una fotografia del pittore scattata negli anni '50, alle porte della consacrazione di Alejandro Obregón come grande artista colombiano del XX secolo.

A metà degli anni '70 è diventato direttore del Museo d'Arte Moderna di Bogotá.

Alejandro Obregón muore nella città di Cartagena nel 1992, lasciando un'eredità artistica impressionante che può essere riassunta in una delle sue riflessioni più famose:

«Non credo nelle scuole di pittura; Credo nella buona pittura e nient'altro. La pittura è un'espressione individuale e ci sono tendenze come personalità. Ho ammirato i bravi pittori, soprattutto spagnoli, ma ritengo che nessuno abbia avuto un'influenza decisiva sulla mia formazione.

Le opere più eccezionali

Ecco un breve ma rappresentativo esempio delle grandi opere di Alejandro Obregón. Una selezione che ben fa risuonare il suo stile unico e il suo linguaggio artistico:

La brocca blu (1939) è una delle prime opere dell'artista, creata quando aveva solo 19 anni. Riflette la prima incursione di Alejandro Obregón nel mondo dell'avanguardia pittorica. Anni dopo avrebbe pnitaría Ritratto di un pittore (1943), opera con la quale si fa conoscere nei grandi circoli artistici spagnoli.

All'inizio degli anni '50, lo stile di Obregón raggiunse la sua piena definizione e maturità. Influenzato da el Cubismo, il maestro ha realizzato composizioni miracolosamente equilibrate tra le quali possiamo evidenziare Porte e spazio (1951) Natura morta in giallo (1955) y Greguerías e camaleonte (1957).

violenza

Violencia (1962), l'opera che ha stabilito Alejandro Obregón come il pittore più influente della Colombia nel XX secolo

Dopo la maturità arrivò la consacrazione, nel decennio degli anni 60. Alejandro Obregón divenne il pittore più importante del paese, ricevendo fino a due volte il primo premio per la pittura alla Sala Nazionale. Le opere che gli valsero tale riconoscimento furono violenza (1962) e Icaro e le vespe (1966). Altre opere eccezionali di questo periodo sono Naufragio (1960) Il mago dei Caraibi (1961) Omaggio a Gaitán Durán (1962) y Sottomarino vulcano (1965).

Alcuni dei dipinti di Obregón hanno un grande contenuto sociale e denuncia. Lo studente morto y Lutto per uno studente, entrambi del 1957, servirono a denunciare il colpo di stato di Gustavo Rojas Pinilla. Nella sua pittura, il gallo è la rappresentazione allegorica del dittatore.

Nella sua fase finale, Alejadro Obregón abbandonò progressivamente la tecnica ad olio per la pittura acrilica. Questo lo ha portato a poco a poco a praticare la pittura su grandi superfici come le facciate di edifici e dimenticare le tele tradizionali. Questo fascino con pittura murale Lo ha portato a realizzare opere di grande riconoscimento in luoghi emblematici come il Palazzo del Senato della Repubblica o la Biblioteca Luis Ángel Arango.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

5 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1.   Sarita suddetto

    le sue opere sono meraviglie

  2.   Maria Eperanza suddetto

    che
    bellissimi dipinti realizzati

  3.   JORGE SAENZ suddetto

    Vendo questo poster originale ciascuno a $ 50.000 (CONDOR) FORMATO CARTA ACQUISITA TRAMITE
    COOPERARTS TEL 2767321 BOGOTA

  4.   Maria Cecilia ha tirato Basilio suddetto

    ovviamente ha vissuto la sua vita essendo speciale e famoso con le sue opere congratulazioni alla sua famiglia

  5.   narrarvaes rosa suddetto

    Q MERAVIGLIOSO DIPINTO