Luoghi poco conosciuti a New York

Turismo New York

NY è protagonista di innumerevoli film e canzoni che parlano della storia di Times Square, il grattacielo emblematico dell'Empire State, della Statua della Libertà e dei suoi quartieri Harlem, Tribeca, Soho o il Lower East Side, che sono alcuni dei luoghi quali da sapere in una visita a questa grande città come:

Contea di Brooklyn

Brooklyn è emblematica nella Grande Mela. Mentre i turisti tradizionali tendono a concentrarsi esclusivamente su Manhattan, devi viaggiare in metropolitana per goderti alcuni dei migliori ristoranti, vita notturna e architettura di New York.

Con oltre 2,5 milioni di persone e 80 quartieri diversi, Brooklyn è una città enorme, diversificata a sé stante, sede dei ristoranti, caffè e bar più alla moda e all'avanguardia di New York. E per vibranti enclave etniche e punti di interesse, spiccano Prospect Park, il Brooklyn Museum e la Brooklyn Academy of Music.

Cibo a Manhattan

Su quest'isola situata alla foce del fiume Hudson i visitatori possono intraprendere un tour gastronomico della città incredibilmente conveniente e delizioso come Dosa Man a Washington Square Park, Dutchy Jamaican sulla 51a e 30a strada a Midtown e il Falafel King al XNUMX ° e Broadway.

Chinatown nel Queens

Per un vero assaggio dell'autentica cucina di Hunan, Fujian e persino Dongbei, dirigiti nel quartiere di Flushing nella contea del Queens settentrionale. L'ospite dell'Esposizione Universale del 1964, l'annuale torneo di tennis US Open e la squadra di baseball dei Mets sono il nuovo nesso della cultura cinese a New York. Quasi la metà della popolazione di Flushing proviene dall'Asia e metà dalla Cina.

Musei poco conosciuti

Ci sono musei molto visitati come il Solomon R. Guggenheim, il MoMA, il Metropolitan Museum of Art, l'American Museum of Natural History o il Rose Center for Earth and Space, che lascia secondi ad altri musei che possono essere scoperti.

La Frick Collection, ad esempio, è un importante museo d'arte con opere notevoli di El Greco, Goya, Rembrandt e Tiziano, solo per citarne alcuni. Mentre il Whitney Museum of American Art, ha una collezione permanente di oltre 18.000 opere.

D'altra parte, lo Studio Museum di Harlem è minuscolo in confronto all'eleganza, ma racconta la vasta produzione creativa di una variegata comunità afro-americana. Ultimo ma non meno importante, il Cooper-Hewitt, National Design Museum è un capitolo importante in un team poco conosciuto come Smithsonian Institution.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*