Prostituzione in Olanda

La la prostituzione è legale nei Paesi Bassiin Amsterdam e per la maggior parte è concentrato nel quartiere a luci rosse dove ha goduto di una lunga tradizione di tolleranza. Dall'ottobre 2000, le prostitute finestra sono legalmente autorizzate per il commercio carnale.

Oggi anche le prostitute nei Paesi Bassi sono contribuenti. Sfortunatamente, la discriminazione è ancora parte integrante di questo commercio poiché le prostitute dicono di aver visto che alcune banche si rifiutano di concedere mutui, ad esempio.

Tuttavia, ora come professione legale, il governo garantisce che tutte le prostitute possano avere accesso alle cure mediche e lavorare in condizioni migliori controllando e monitorando le pratiche e gli standard di lavoro.

Inoltre, contrariamente alla credenza popolare, il quartiere a luci rosse è in realtà la zona più sicura di Amsterdam poiché gruppi di agenti di polizia e guardie del corpo private assunti dalle ragazze sono sempre in servizio.

A proposito, la prostituzione in cabina è diversa dai Paesi Bassi. Sopra Utrecht, A 30 minuti a est di Amsterdam, ha il suo quartiere a luci rosse, mentre Rotterdam Ha un certo numero di sex club o case private (privenhuizen) e anche piccole città come Groningen e Alkmaar sono saltate sul carro dei semafori rossi.

Dove vuoi andare? Ebbene, se la curiosità non ha la meglio su di te, vai di notte quando il quartiere prende vita davvero. Di giorno il quartiere è meno vivace e meno attraente in quanto gli aspetti più squallidi si manifestano alla luce naturale.

Per coloro che non si offendono facilmente, ci sono molti spettacoli di sesso dal vivo, soprattutto ad Amsterdam, come la Pink House (OZ Achterburgwal) e il famoso Moulin Rouge (Oudezijds Achterburgwal 5-7). E per i curiosi numerosi sono gli spettacoli con cabine video.

Ma ovviamente, per i più avventurosi ci sono spettacoli più interattivi, ad esempio al de Bananenbar (Oudezijds Achterburgwal 37). Quando si tratta di merce, c'è un mix un po 'eclettico di video, riviste, ausili sessuali e giocattoli.

Il quartiere a luci rosse ospita anche molti bar e cinema gay che si trovano sulla trafficatissima Warmoesstraat. Ci sono anche un certo numero di bordelli e case private che offrono una forma più tradizionale di prostituzione.

Un consiglio in questi luoghi: non scattate foto alle vetrine con le donne, questo è severamente vietato e ogni tentativo sarà rapidamente controllato dalla polizia.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1.   alejandra suddetto

    La verità è che la protezione è un lavoro come un dottore, davvero, nessuno lavora con quel legno, per favore, non giochiamo le ali degli altri, grazie.

  2.   ADEL-NAAIM suddetto

    CIAO -YOADEL TEGO NASSODAD DIHOLANDA -ME CERCA TECHA DESSEMMETO -YODIANÑO DI21-04-74-

  3.   ADEL suddetto

    HOLA

  4.   ADEL suddetto

    CIAO AMICI HO DETTO PRIMA DI ADELE IL PROBLEMA DI PADRE HO DEMEMADRI IL PROBLEMA PRIMA CHE FOSSE OLANDA HO NASSIIO DAD DE VENLO DE HOLANDA

  5.   RODOLFO suddetto

    E QUELLO CHE DICE LA CHIESA OLANDESE, È DECADENTE, L'UNICO MANCANTE PER GLI UOMINI PROSTITUIRE SE STESSI, PER QUESTI LUOGHI ESSERE ASSISTENTI CONCORRENTI O CLIENTI LE VOSTRE FAMIGLIE DONNE SONO ANZIANE O MINORENNE

  6.   Juan Jose Ferrando Zamora suddetto

    NELLA GILDA DEI SACERDOTI È DOVE CI SONO PIÙ PEDERASTE. IPOCRITI.