Cosa vedere a Zamora

Cosa vedere a Zamora

Siamo molto chiari sul fatto che "Zamora non è stata vinta in un'ora". Perché per poterlo godere ci vuole più tempo. Questo è ciò che dedicheremo oggi a tutte le persone che vogliono sapere cosa vedere a Zamora. Un luogo pieno di fascino da non perdere.

La città ospita un folto gruppo di edifici romanici, sia all'interno del suo territorio comunale che nella parte del centro storico. Si dice che sia una delle città in Europa con il maggior numero di templi di questo tipo. Un tour di palazzi, castelli e chiese che non può mancare nella tua agenda.

Cosa vedere a Zamora, la cattedrale

Senza dubbio, uno dei punti principali di questo luogo è la sua cattedrale. Risale al XII secolo ed è una cattedrale semplice e non troppo grande. Alla fine del XIX secolo è stato dichiarato 'Monumento Nazionale'. Nonostante il suo stile sia improntato al romantico, non è l'unico. Presenta alcune influenze bizantine e finiture gotiche installate nel XV secolo. Tutto ciò rende questo luogo un ambiente magico, che deve essere una delle tappe obbligate del nostro tour.

Cattedrale di Zamora

Il castello di Zamora

Proprio accanto alla cattedrale, troviamo il Via Alcañices. Questo ci porterà al castello e al parco circostante. La verità è che è molto vicino, quindi lo vedremo rapidamente. Questo castello è stato costruito quando Ferdinando I era sul trono, a metà dell'XI secolo. Ha una serie di mura intorno, il che fa pensare che il suo scopo fosse solo difensivo. Oltre alla sua bellezza, non c'è niente come attraversare il parco e i belvedere che ci lascia perché c'è anche una grande attesa che devi conoscere. Puoi anche attraversare l'ex ponte levatoio e vedere il fossato principale. Ha avuto una grande riforma nel 2009 e grazie ad essa avrai un accesso migliore e viste impressionanti.

Castello di Zamora

Chiese del centro storico

Come abbiamo commentato all'inizio, quando pensiamo a cosa vedere a Zamora, le chiese e i templi sono piuttosto numerosi. Quindi, un tour del centro storico ci porta a vedere diverse chiese. Tra questi segnaliamo il 'Chiesa di San Pedro e San Ildefonso' quello dopo la cattedrale è uno dei templi più importanti. Qui riposano le spoglie di Sant'Atilano, patrono della città. D'altra parte, non possiamo dimenticare il file 'Chiesa di Santiago de los Caballeros', poiché era il cavaliere armato Rodrigo Díaz de Vivar, il "Cid Campeador".

Chiese di Zamora

La 'Chiesa di San Isidoro' È in stile romantico e costruito nel XNUMX ° secolo. Il suo interno è rimasto praticamente lo stesso del suo inizio. Il 'Chiesa della Maddalena' È un monumento nazionale dal 1910. Si dice del 'Chiesa di San Claudio de Olivares' che è il più antico del romanico. Mentre il 'Chiesa di San Cipriano' è usato come una sala da concerto.

Il palazzo dei Momos

Quando siamo arrivati ​​al Piazza Zorrilla, guardiamo a destra e troveremo il 'Palacio de los Momos'. Come dicevamo, i palazzi sono anche un altro degli edifici che troveremo a Zamora. In questo caso risale al XV secolo. Sebbene a priori possiamo dire che ha uno stile rinascimentale, dobbiamo anche evidenziare i suoi dettagli gotici elisabettiani. All'inizio era noto come 'Casa della Sanabria'. Naturalmente anche il passare del tempo ha reso il suo utilizzo molto vario. In esso troveremo il Palazzo di Giustizia, quindi non potremo entrare.

Palazzo dei Momos

Porta di Doña Urraca

Chiamato porta o arco, ma in entrambi i casi si tratta dell'ingresso al muro di Zamora. Colpisce in quanto è costituito da due grandi torri. Si chiama così in onore di Urraca de Zamora. Era la primogenita di Fernando I. Sebbene avesse avuto altri nomi, questo è stato il primo che le è stato dato e quindi il più conosciuto. C'è un rilievo, sebbene piuttosto deteriorato, dove si vede Urraca affacciato alla finestra del suo palazzo.

Casa di Cid

Sembra che ci siano diversi punti come questo, a cui vengono dati nomi diversi. In questo caso, siamo di fronte alla cosiddetta 'Casa del Cid' ma anche conosciuta come 'Casa di Arias Gonzalo'. Lo si vede proprio di fronte alla cattedrale, che occupa parte delle mura e con una bellissima vista sul Duero.

Casa di Cid

Porta del vescovo

Accanto alla "Casa del Cid" possiamo trovare "La Puerta del Obispo". Un nome che deriva dal riavvicinamento con il Palazzo Vescovile. È stato anche indicato come Porta Olivares. In questo caso, è uno dei più antichi, poiché molti suggeriscono che sia stato costruito nel X secolo.

Nuovo o Stone Bridge

Tra il XII e il XIII secolo questo Ponte di pietra. Anche se va detto che a causa di un'alluvione, dovette essere ricostruito di nuovo. Ha una lunghezza di 250 metri e collega la parte storica con la cosiddetta Plaza de Belén. È un altro dei punti da vedere a Zamora.

Ponte Zamora

Aceñas de Olivares

È un gruppo di mulini che incontreremo sul fiume Duero. Sebbene dall'inizio del XX secolo non abbiano più alcun tipo di produttività. Ma è vero che è un altro punto di interesse quando visitiamo Zamora. Queste angurie sono state costruite sulle rive dei fiumi per sfruttare la forza delle correnti.

Aceñas de Olivares Zamora

Piazza Santa Lucia

A questo punto troveremo un'altra serie di edifici molto importanti. Da un lato ci sarà il 'Palacio del Cordón' risalente al XVI secolo. Si trova nella zona denominata "quartieri bassi" e oggi ospita il 'Museo provinciale di Zamora'. Anche in questa zona possiamo vedere la Chiesa di Santa Lucia, un edificio in stile romanico, di piccole dimensioni ma di grande bellezza. Tutti questi punti saranno principali quando ci chiederemo cosa vedere a Zamora.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*