L'Impero degli Incas

Turismo di Cusco

Gli antenati degli Incas erano cacciatori che provenivano dall'Asia attraversando lo stretto di Bering. Più di 20.000 anni fa lo stretto di Bering collegava la Siberia e l'Alaska, ci vollero diverse migliaia di anni per riempire e creare civiltà nelle Americhe.

Secondo la ricerca, è noto che tra il 13.000 e il 10.000 a.C. raggiunsero la costa del Pacifico del Sud America e le Ande dove si stabilirono e trovarono un nuovo modo di vivere. Hanno imparato a coltivare piante come mais e patate oltre ad allevare lama e alpaca. Ciò è avvenuto tra il 3000 e il 2500 a.C.

E intorno all'8000 aC, le culture pre-Inca iniziarono a fiorire nelle Ande e sulla costa; Caral e Kotosh è una delle prime culture conosciute in questo campo. Sono stati seguiti da Chavín, Paracas, Nazca, Moche, Tiahuanaco, Wari e Chimú. Tra il 1150 e il 1250 a.C. gli Incas, allora una piccola tribù, erano alla ricerca di terreni agricoli trovati nelle fertili valli di Cusco.

Hanno dominato e migliorato le conquiste dei loro antenati creando la più grande civiltà precolombiana delle Americhe, la civiltà Inca. Gli Incas la loro origine è spiegata attraverso leggende, le più note sono la leggenda di Manco Cápac e Mama Ocllo emerse dal lago Titicaca e la leggenda dei fratelli Ayar.

Dal 1200 al 1438 circa gli Incas erano una piccola tribù che gradualmente crebbe fino a diventare un impero. Ma cosa ha causato il collasso di una civiltà così avanzata?

L'invasione degli spagnoli portò guerra e malattia allo stesso tempo di una cultura che distrusse quella locale, imponendo il proprio sistema di credenze e governo. Anche prima dell'arrivo degli spagnoli nel territorio Inca, la malattia si era diffusa dall'America centrale al Sud America. Si ritiene che in dieci anni tra il 50% e il 90% della popolazione sia stata attaccata da malattie come il vaiolo, l'influenza, il tifo, la difterite, la varicella e il morbillo verso le quali la popolazione Inca non aveva difese immunitarie.

Mentre gli spagnoli si dirigevano verso il territorio Inca settentrionale, trovarono una popolazione ridotta e debole. Francisco Pizarro arrivò nella città di Cajamarca nel 1532 con 110 uomini armati e una cavalleria. Lì fecero prigioniero e in seguito uccisero l'Inca Atahualpa il 29 agosto 1533.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*