Cena di Natale a Cuba

La navidad È un momento molto speciale per essere lontano da casa, in viaggio, in vacanza. Personalmente, amo trascorrere le vacanze in un altro paese, in un'altra cultura. Vivi sempre in modo diverso. Allora, oggi, ci chiediamo come si vive il Natale ai Caraibi e che cosa Cena di Natale a Cuba.

Cuba è un paese di tradizione cristiana, quindi troveremo sicuramente tradizioni molto simili a quelle spagnole. O no? Vediamo.

Cristianesimo a Cuba

Nonostante vi sia una grande libertà religiosa sull'isola, la colonia ha lasciato una forte impronta cristiana su di essa. Tuttavia, la tratta degli schiavi dall'Africa ha prodotto anche un interessante e grande sincretismo religiosoQuindi c'è molta religiosità africana sull'isola.

Questo si vede, ad esempio, nella pratica di santeria, un culto di afrocubani che in epoca coloniale uomini e donne portati dall'Africa dovevano praticare di nascosto.

Oggi, ovviamente, non è così e la Santeria convive con il cattolicesimo. La Chiesa dice che a Il 60% della popolazione cubana è cattolica. Ci sono anche protestanti, varie chiese, musulmani, ebrei e buddisti, solo per citare i credi più importanti.

È anche vero che dalla Rivoluzione Cubana la pratica religiosa è stata limitata e da allora non fu molto facile praticare alcuna religione. A poco a poco, con il passare dei decenni e i cambiamenti del mondo, questa situazione stava cambiando e c'era una certa riconciliazione tra lo Stato e la Chiesa cattolica in particolare e le religioni in generale.

Natale a Cuba

Quando pensi alla quantità di Natale che hai festeggiato, alla quantità di addobbi, alberi, luci e regali che hai visto nella tua vita... ti chiedi come mai Il Natale a Cuba è una celebrazione relativamente recente. E sì, lo è. E la ragione ha a che fare con ciò che abbiamo nella sezione precedente. Per molto tempo la religione è stata, se non proibita, per niente incoraggiata.

La verità è che alla maggioranza dei cubani interessa poco o nulla delle feste religiose di fine anno. C'è anche chi è anche un po' risentito che per un po' questa parte del Natale sia più presente ed è un evento commerciale più che religioso. Tutti e due.

Il Natale nel mondo occidentale non è più esclusivamente un momento di incontro, di comunione con l'altro e di buoni sentimenti e desideri. Da molto tempo si passa attraverso doni, spese, acquisti... ea Cuba il meno abbondante è il denaro. Quindi, c'è una festa che il consumismo ti spinge a celebrare ma non hai i soldi per farlo. Cattiva equazione.

Ma è sbagliato trascorrere un Natale senza soldi? Certo che no, dovrebbe essere sempre così, se me lo chiedi. Quindi cosa c'è di buono? Il Natale a Cuba è più una riunione di famiglia e trascorri del tempo di qualità con i tuoi cari e gli amici piuttosto che con lo scambio geloso di doni. Quindi, se stai cercando un natale non commerciale, Cuba è la destinazione indicata.

Va detto questo Oggi si vede più spirito natalizio nelle strade, con decorazioni e cose del genere. Ad esempio, nella popolare Calle Obispo o nell'Avana Vecchia in generale sono appese ghirlande o nei negozi compaiono alberi di Natale e pupazzi di neve. Fuori da qui è molto raro vedere addobbi e per non parlare di sfilate o cerimonie di accensione di luci colorate. Scambiare saluti con i vicini? O.

Alcune persone mettono l'albero di Natale nelle loro case ma potrebbero non esserci regali sotto e nessun regalo da scambiare. Certo, chi ha un albero ha una mangiatoia. Non vedrai Babbo Natale da nessuna parte, né ascolterai canti natalizi o vedrai cartoline di Natale. Al di là dei soldi spesi per qualcos'altro, non c'è usanza.

Inoltre, sebbene sia una festa cattolica/cristiana chi pratica la Santeria di solito trascorre anche quei giorni in famiglia. Nonostante oggi religione e Stato non stiano combattendo, la verità è che il cattolicesimo non è riuscito a tornare al numero di fedeli che aveva prima della Rivoluzione, né ha i soldi per feste, eventi e altro, quindi la festa si riduce solitamente al cibo con la famiglia ei bambini che non vanno a scuola.

Il giorno più importante è il capodanno, molto più del Natale, semplicemente perché è sempre stato festeggiato e non è mai stato proibito. Più tardi, all'interno del mondo cristiano, il momento più importante è la vigilia di Natale, come accade in molti altri paesi dell'America Latina. Molto più del 25 dicembre, la notte del 24 è il momento in cui la famiglia si riunisce e divertiti a Cena di Natale a Cuba.

La cena è cibo tradizionale cubano e il piatto più comune è il maiale. Se la famiglia è numerosa si cucina anche tutto l'animale e di solito viene servito con platano fritto, verdure e riso. Mangi anche maialino da latte, Lechón Asado con riso e fagioli neri, platano, crocchette...

Per dessert appare il budino di riso o patate dolci, flana volte alcuni torta al cioccolato ben bagnata nel rum, il rum che non si beve. Fondamentalmente si tratta di una festa, stare insieme, mangiare, bere, ballare, giocare a giochi divertenti e passare la notte.

Cosa succede se, se ci sono regali, vengono aperti dopo le 12 di sera. Quindi tutto inizia intorno alle 9:10 con la cena, seguita da dessert, musica e discorsi, e termina la mattina dopo aver aperto i regali e aver continuato l'incontro.

Ma non c'è nessun tipo di festa popolare? Sì, i Parranda. Il 24 dicembre si festeggia I partiti, ma non sono legati al Natale, cadono solo alla vigilia di Natale e poi diventano più popolari. Le più famose sono le Parrandas de Remedios, con fuochi d'artificio e tutto il resto. E sono bellissime, tanto che UNESCO li ha inseriti nella sua lista di Patrimonio immateriale dell'umanità.

Come vedi Il Natale non è un brutto momento per fare un viaggio a Cuba. Il mondo non si ferma, come in altri luoghi, non è commerciale ma molto social. E la cena di Natale è molto tradizionale quindi se avete la fortuna di condividerla con una famiglia cubana mangerete benissimo.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*