L'abito dell'uomo dell'antica Grecia

L'abito del uomo greco antico Non si adattava al corpo ma era sciolto, di solito era un rettangolo di tessuto che avvolgeva il corpo ed era tenuto da una corda, una fibbia o semplicemente faceva dei punti.

I greci erano intenditori di tessuti come sete, cotone, lino e anche la pelle degli animali, il lino veniva coltivato in Asia Minore.

L'abito dell'uomo era composto da due pezzi, quello interno chiamato chitone e il mantello esterno o himation gli uomini non indossavano biancheria intima sotto la tunica.

Il chitone poteva essere dorico o ionico, il dorico consisteva in un rettangolo di stoffa che avvolgeva liberamente il corpo ed era circondato da una cintura o da una spilla.

Il chitone era lungo fino ai piedi, all'epoca si chiamava chitone di potenza, sotto in quanto non indossavano biancheria intima, la tunica era come una camicia, lo ionico era di lino.

In realtà era una camicia da notte con maniche che scendevano sotto il gomito, poteva essere indossata sia da uomini che da donne ed era appropriata per le persone di mezza età.

La tunica o citwvn era legata alle spalle con spilli o nastri e regolata con una cintura, per dormire non si toglievano la tunica in quanto serviva da camicia per il giorno e da camicia da notte per la notte, i piccoli indossavano tuniche corte senza legare.

La exomida Era la tuta per schiavi, artigiani e soldati, era un abito corto allacciato in vita con una cintura e annodato alla spalla con un nodo che permetteva loro una maggiore libertà di movimento.

El himation Era un panno di lana quadrato che veniva posto sul corpo in modo che il braccio destro fosse esposto e il sinistro fosse coperto.

La clamide qualcosa di più grossolano era un mantello usato dai soldati, un mantello più aperto e fluttuante, i giovani lo usavano perché permetteva loro di avere entrambe le braccia libere.

Quello che si toglievano per dormire era la cintura, le lunghe vesti fino ai piedi, servivano come ornamenti e per le cerimonie.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

5 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1.   Estherdabarcellona suddetto

    Davvero una bella pagina, la adoro. Sono uno studente di laurea in materie umanistiche al 1 ° anno e sono appassionato di Grecia e penso che questa sia una pagina eccellente.

    Ester. Barcellona.

  2.   veronica suddetto

    quanto è buono

  3.   Yareny Saravia suddetto

    In questa pagina non troverai tutto quello che si cerca, ma ehi, a tutto pensiamo noi …………… 🙁

  4.   namii suddetto

    Bene, a me sembra molto buono che abbiano messo quelle cose, ma da dove vengono gli abiti delle donne e dei bambini.

    Arrivederci

  5.   disi suddetto

    hanno vestito orita molto brutto, la moda è diversa