Talete di Mileto e l'elettricità

Talete di Mileto

I Dati biografici di Talete di Mileto sono alquanto incerti ma propendono perché una colonia greca dell'Asia Minore nacque nella città di Mileto (624-546 aC). Fu il primo a spiegare razionalmente ciò che in precedenza era dato per scontato dalla mitologia. È stato lui a decifrare "il passaggio dal mito al logo".
L'elettricità che serve per tutto e costa solo alzare una manopola, è stata studiata e migliorata da molti uomini nel corso della storia, ma tutti concordano sul fatto che il primo ad intuire l'esistenza di questa energia fu il primo filosofo occidentale, il greco Talete. Di Mileto. .
L'elettricità è sempre esistita appartiene alla natura, l'uomo l'ha solo scoperta e ne ha approfittato. L'elettricità naturale è chiamata statica.
Talete di Mileto è stato il fondatore del Ionian School of Philosophy e uno dei sette saggi della Grecia.


Scoprì che se strofinava un bastoncino di ambra (resina fossilizzata) con un panno, attirava oggetti più leggeri, come foglie secche, piume, fili di stoffa, ma non riuscì a scoprire i tipi di cariche, ma era sicuro che l'elettricità apparteneva all'oggetto sfregato. Talete, ha sentito che questa proprietà era all'interno dell'ambra.
Questa semplice osservazione è stata la prima ad essere scoperta sull'elettricità.
Successivamente il Filosofo greco Teofrasto (374-287 a.C.) registrò il primo studio scientifico sull'elettricità quando osservò che altri elementi hanno lo stesso potere di attrazione.
Anche la parola elettricità deriva dalla parola greca elektron che significa ambra.
Durante il Medioevo non c'erano ricerche scientifiche, ma nel 1.600 d.C. il fisico e medico inglese William Gilbert trovò questa proprietà in vari corpi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*