Alcuni attori famosi dal Marocco

Immagine | As.com

Il cinema marocchino è un'enorme industria in Africa che ha un grande talento nel raccontare storie interessanti, commoventi e uniche. I suoi attori sono tra i più affermati del continente e molti decidono di fare il salto in Europa alla ricerca di nuovi progetti con cui ampliare la propria carriera e farsi conoscere a livello internazionale.

In questo articolo parleremo della traiettoria di diversi attori marocchini molto popolari, di grande successo e futuro nell'industria cinematografica che sicuramente conosci già per averli visti in una moltitudine di produzioni cinematografiche, televisive e teatrali. Se sei un appassionato di cinema e del suo star system, non perdertelo!

Miniera di El Hammani

È nato nel 1993 a Madrid, ma proviene da una famiglia di origini marocchine. Fin da piccolissima, Mina El Hammani (27 anni) ha sempre saputo di volersi dedicare al mondo della recitazione. Dai suoi genitori ha imparato la cultura dello sforzo per realizzare i suoi sogni, così ha iniziato a lavorare all'età di 16 anni in un fast food e anche come usciere al Palacio de los Deportes di Madrid per pagarsi gli studi nel mondo di sport, cinema.

Nonostante sia stata sul palco in diverse occasioni con "Inside the Earth" di Paco Becerra (2017) o eseguendo la lettura drammatizzata di 'De mujeres sobre mujeres' all'Ellas Crean Festival (2016), basata su testi di vari drammaturghi come Dakota Suárez, Sara García, Laila Ripoll, Yolanda Dorado e Juana Escabias.

Tuttavia, Mina El Hammani è diventata un volto familiare al grande pubblico dalla sua prima apparizione televisiva nella serie «Centro Médico». Poi è arrivato il suo primo casting per la fortunata serie di Telecinco "El Príncipe" (2014) dove ha dato vita a Nur nella seconda stagione, il protetto di Fatima (Hiba Abouk) che Mina ammirava molto come riferimento nel mondo della recitazione e multiculturale icona.

Il suo consolidamento sul piccolo schermo è arrivato nel 2017 quando ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista nella serie «Servir y Protecte» (2017) come Salima in una delle trame con Pepa Aniorte.

La serie in cui Mina El Hammani ha raggiunto la fama è stata "Elite" (2018) dove interpreta Nadia, una studentessa con una borsa di studio che entra a studiare in questa esclusiva scuola superiore mentre a casa vive la rigida educazione musulmana instillata in lei dai suoi genitori, che gestiscono un'umile attività. All'interno della trama, l'arco del suo personaggio è uno dei più ricchi a causa del conflitto che entrambi i mondi generano.

Dopo aver attraversato "Elite", l'attrice di origini marocchine parteciperà a "El Internado: Las Cumbres" (2021) su Amazon Prime Video ed è anche rilasciato come immagine del marchio Guerlain. Questa attrice di origini marocchine parla arabo, inglese e spagnolo.

Adil koukouh

Immagine | Europa Press

Adil Koukouh (25 anni) è nato a Tetouan nel 1995. Insieme alla sua famiglia si è trasferito a Madrid dove vive dall'età di 9 anni. Il giovane voleva fare il modello ma alla scuola di Javier Manrique, A Pie de Calle, hanno visto il suo potenziale davanti alla telecamera e lo hanno convinto che recitare era la sua passione. Ha prestato loro attenzione e ha finito per studiare arte drammatica, che lo ha portato a diventare un attore rivelazione e una promessa di interpretazione in Spagna.

Molti giovani attori iniziano a muovere i primi passi sul piccolo schermo per poi fare il salto al cinema. È anche il caso di Adil Koukouh che ha mosso i primi passi nella recitazione nella prima stagione della serie "B&B: de Boca en boca" (2014), dove hanno partecipato attori come Belén Rueda, Macarena García, Fran Perea o Andrés Velencoso.

Ha anche partecipato alla serie Telecinco "El Príncipe" (2014), che ha battuto i record di pubblico nella sua prima stagione. Lì interpretava Driss, un ragazzo marocchino che sognava di fare il calciatore. In questa serie, ha condiviso il cartellone con star come Rubén Cortada, Alex González, Hiba Abouk, José Coronado, Thaïs Blume o Elia Galera.

In televisione, ha recentemente preso parte a serie come «Vis a vis» (2015) di Antena 3, «El Cid» (2019) di Amazon Prime Video o Entrevías (2021) di Mediaset Spagna.

Adil Koukouh ha anche partecipato al cinema, nello specifico come protagonista del film "A secretly" (2014) diretto e scritto da Mikel Rueda per Vertigo Films. Il film è stato presentato per la prima volta al Festival di Malaga. In esso, questo giovane attore marocchino si mette nei panni di Ibrahim, un ragazzo che vive una storia d'amore con un altro ragazzo di nome Rafa. Senza dubbio, è un ruolo complesso per un nuovo arrivato che deve portare il peso del ruolo principale nel film. È accompagnato nel film da attori della statura di Germán Alcarazu, Álex Angulo e Ana Wagener.

Nonostante la sua giovinezza, è anche salito sul palco per partecipare allo spettacolo teatrale "Rashid and Gabriel" (2019), di Gabi Ochoa come protagonista.

Nasser saleh

Immagine | Antena3.com

Nasser Saleh (28 anni) è un attore spagnolo di origini marocchine che fin da giovanissimo ha lavorato in alcune delle produzioni di maggior successo della narrativa spagnola. Ha iniziato la sua carriera in televisione nella serie "HKM" (2008) di Cuatro dando vita a Moha e successivamente ha attraversato "La pecera de Eva" (2010) con Alexandra Jiménez per interpretare Leo. Tuttavia, solo quando è entrato a far parte del cast di "Physics or Chemistry" è diventato molto popolare.

Nel 2008, “Física o Química” ha debuttato su Antena 3, una delle serie per adolescenti più importanti degli ultimi anni nel nostro paese. La finzione è stata preda di molti giovani attori come Nasser Saleh, che nella quinta stagione ha interpretato Roman un giovane marocchino adottato da uno degli insegnanti di Zurbarán.

Dopo questa serie giovanile ha intrapreso altri progetti come "Imperium" (2012) dove ha interpretato Crasso (uno schiavo in casa Sulpice), "Toledo: incrocio di destini" (2012) (dove ha avuto il ruolo di Abdul) o "Il principe" (2014). È anche apparso in «Tiempos de guerra» (2017), un'altra produzione di Antena 3 per la televisione.

Oltre a lavorare in televisione, la sua carriera è cresciuta con ruoli cinematografici in film importanti come "Biutiful" (2010) Diretto da Alejandro González Iñárritu e interpretato da Javier Bardem o "Non ci sarà pace per i malvagi" (2011) diretto da Enrique Urbizu e dove ha condiviso lo schermo con José Coronado.

Gad Elmaleh

Immagine | Netflix.com

Gad Elmaleh (49 anni) è un attore e comico marocchino nato a Casablanca che gode di grande successo in Francia. Il dono dell'interpretazione gli scorre nelle vene perché suo padre era un mimo. Nel 1988 ha viaggiato dal Marocco al Canada, dove ha vissuto per quattro anni. Lì studiò scienze politiche, lavorò alla radio e scrisse numerosi monologhi che si esibì nei club di Montreal.

Anni dopo, questo attore marocchino si recò a Parigi dove frequentò il corso Le Cours Florent e scrisse uno spettacolo chiamato "Décalages" che raccontava molto delle sue esperienze a Montreal e Parigi nel 1996. Tre anni dopo, presentò la sua seconda mostra personale chiamata 'La ven Normale'.

Gad Elmaleh è diventato un comico prestigioso ma è anche un grande attore che ha recitato in diversi film francesi come "The Game of Idiots" (2006), "A Luxury Deception" (2006) o "Midnight in Paris" (2011). Ha anche mosso i primi passi come sceneggiatore e come regista. Inoltre, è di origine ebraica e può parlare diverse lingue tra cui arabo, francese ed ebraico.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*